MIRTILLO AMERICANO

MIRTILLO AMERICANO

Il mirtillo gigante è una specie estremamente esigente: predilige terreni leggeri, anche se tollera alti livelli di argilla, ricchi di sostanza organica (5-10% almeno) ma soprattutto privi di calcare e a reazione molto acida (pH compreso fra 4 e 5,5); abbisogna di frequenti irrigazioni a causa dell’apparato radicale molto superficiale.
Lo sviluppo della pianta nei primi anni è spesso stentato e così la produzione. L’acqua deve sempre defluire in breve tempo anche in caso di forti precipitazioni. . La concimazione organica all’impianto ed in fase di coltivazione della pianta deve essere eseguita con torba acida (pH 3-3,5) in sostituzione del letame nei terreni con pH superiore a 5. I sesti sono compresi fra 2-3,50 m fra le file e i 1-1,50 m fra le piante, l’irrigazione del mirtillo non deve essere effettuata con acqua calcarea. E’ sempre preferibile l’acqua piovana, o di un torrente ossigenato.


Copyright MAXXmarketing Webdesigner GmbH